martedì 30 settembre 2014


Ringrazio tutti per la partecipazione. Era il debutto torinese e sono contento che sia avvenuto in questo contesto. La situazione di questi spazi è difficile e la lotta per conservare questo bene molto articolata e complessa. In compenso c'è una partecipazione, una vitalità, una propositività incredibili!
Era da molto che a Torino non si viveva un clima di questo tipo e spero che certi schizzinosi vengano a conoscere l'ambiente direttamente e a capire.
Ora su questo spazio di discussione spero vorrete testimoniare le vostre osservazioni, sensazioni, critiche, emozioni. sul nuovo sito www.formalibera.org potrete acquisire informazioni sulle attività dell'Associazione di cui faccio parte e tutti i contenuti su questo progetto.

lunedì 26 maggio 2014

Dopo Catania........

Anche questa volta, l'esperienza al Teatro Coppola di Catania è stata qualcosa da ricordare.
Sono stato piacevolmente ri-coinvolto nell'atmosfera di questo spazio autogestito dove lo scambio d'idee e la creazione di proposte ferve continuamente. Il tutto contro le istituzioni che non riescono a riconoscere il valore culturale e sociale di questa esperienza.
Il Teatro mi ha sostenuto durante il complesso allestimento facendo in modo di poterlo realizzare nel modo migliore, ottimale direi!
In questa maniera, ovviamente, ho potuto calarmi nel vivo del lavoro in maniera serena e concentrata.
Grazie a tutti, ancora!
Al ritorno mi sono occupato di fare la ripresa integrale della performance e di trarne questo trailer che vi presento, realizzato grazie alla nuova collaborazione con la videomaker Alessia Zuccarello (www.alessiazuccarello.net).
Si ringrazia Zeitgeist, v. Vanchiglia, 20 Torino per la location delle riprese.
Seguiranno altre iniziative.

mercoledì 9 aprile 2014

Tony D'Agruma - Ass. Formalibera ritorna dopo un anno al teatro Coppola con il debutto nazionale della seconda parte della sua trilogia Voyeurofmyself.
Ingresso libero con offerta.
Teatro Coppola v. del vecchio Bastione, 9 - Catania
info su: www.teatrocoppola.it 

2.0 La stanza della verità
ovvero
Come si è sempre “presi”, mentre il silenzio e il vuoto fanno paura.
È la seconda parte del progetto e approfondisce l’argomento del Dominio delle emozioni che manifestano la dipendenza dell’individuo da esse.
Qui le diverse possibilità espressive si fondono, non prendendo il sopravvento una sull’altra, ma contribuendo in egual misura a “raccontare” al fine di raggiungere e toccare il particolare tipo di sensibilità di ogni spettatore.
La “White box” è l’installazione che condiziona le azioni fisiche della performance. Un “dentro e fuori” simbolico, un contenitore che crea uno status che fa esplodere le pulsioni, denuda gli stati d’animo. Allo stesso modo, il misterioso groviglio che è in noi scaturisce le esternazioni  incontrollate che esplodono venendo a contatto con le influenze esterne.

Prod. Ass. Cult. Formalibera
Scritto, diretto, interpretato da Tony D’Agruma
Installazioni: Agostino Nardella, Andrea Menchini
Video: Rachele Casarotto, Tony D’Agruma
Audio editing e fonica: Luca Di Dato, Riccardo Di Gianni
Costumi: Roberta Vacchetta
Si ringraziano: Marianna Rotella, Claudia Danielis, Rita Caputo, Alessia Zuccarello, Elisa Boccaccini, Elena Bersano, Cinzia Magno, Katia Fabbricatti, Guendalina Tondo, Max Bibbo Laboratorio75.


giovedì 13 marzo 2014

TheRoomofTruth

L'amore se n'è andato.
Non sa proprio che farci qui,
si vede.
Non me ne sono quasi accorto
che si allontanava.
Son rimasto un po' lì
come in stand-by.
E non c'era più

domenica 16 febbraio 2014